legno e parquet
essenze chiare

    acero
    canadese
    acero
    europeo
    faggio
         
     
    frassino larice rovere

    legno e parquet
    essenze rosse

    douglas merbau ciliegio
         
     
    doussie  padouk sirari 

    legno e parquet
    essenze brune

    iroko  noce  quercia 
         
     
    acacia  teak  olivo 

    legno e parquet
    essenze scure

    afromosia  wenge  jatoba 
         
    sucupira preta  kosipo  mutenye 
         
         

caratteristiche

Per parquet si intende un pavimento in legno, che può presentarsi in diverse maniere.

Si tratta nella maggior parte dei casi di listoni appoggiati al solaio, ma la qualità del legno impiegato e la modalità di disporli sul suolo può variare, determinando risultati profondamente diversi, sia in termini di effetto estetico, sia in termini di efficienza, sia per quanto riguarda la richiesta, o meno, di manutenzione. Il parquet è indubbiamente uno dei migliori pavimenti che si possano scegliere, ideale per ambienti esterni ed interni, adatto a qualsiasi tipo di stile e capace, in ogni contesto, di scaldare l’atmosfera del posto. Per quanto riguarda l’impiego del pavimento in legno negli interni, si possono scegliere varie essenze, riconoscibili per una serie di motivi, primo fra tutte quella del colore. Se l'acero e il rovere presentano toni chiari e caldi, il douglas e il ciliegio hanno delle venature che sfumano sui toni del rosso mentre il noce e il tek sono le essenze dai colori più scuri, con una consistenza corposa e molto materica. Cambiano poi le misure dei listoni, ovvero gli spessori e le lunghezze, e le varie modalità con cui posarle sel pavimento: si possono mettere i listoni in lunghezza, oppure a spina di pesce, o in maniera ortogonale a creare dei quadrati, oppure secondo il disegno che ciascuno preferisce.

Per caratteristiche il parquet si distingue fondamentalmente in tre tipologie :

IL MASSELLO

IL PREFINITO

IL LAMINATO

IL PARQUET MASELLO : Il massello è sicuramente la scelta migliore, essendo un pavimento in legno al 99% e dunque presentando le qualità estetiche e di efficienza di un materiale naturale come il legno. Lo spessore va dai 12 ai 22 millimetri. I listelli, in una vasta gamma di dimensioni e specie legnose, vengono forniti allo stato grezzo, ossia da levigare e lucidare dopo la posa e prima di essere calpestati. Il trattamento di ripristino è un’operazione che va poi compiuta ogni 10 anni, e che prevede l’eliminazione di uno spessore pari a circa 1mm. Il parquet massello ha un’ottima capacità di isolamento, ed è dunque sconsigliabile negli appartamenti con riscaldamenti a pavimento.

IL PARQUET PREFINITO : Altra tipologia è quella del parquet prefinito, che è formato da uno strato di legno povero, rivestito da uno strato di legno più nobile. Presenta un’ottima capacità di tenuta ed un buon effetto estetico, ed è dunque il tipo di parquet più diffuso. Si chiama così perché è già prefinito e verniciato, dunque non necessita di ulteriori trattamenti. Gli strati di cui si compone generalmente sono due, ma a volte possono essere anche tre: legno nobile, supporto e di nuovo legno nobile ne aumentano le doti di stabilità, cosicché le variazioni di umidità non alterano le caratteristiche di questo legno, ma vengono piuttosto assorbite grazie alla stratificazione delle fibre. Lo strato nobile deve avere uno spessore non inferiore ai 2,5 millimetri. Rispetto al legno massello presenta una minore durata e una più ridotta capacità isolante. L'usura, i segni di calpestio, i graffi, vanno ripristinati con 2-3 interventi di trattamento periodici durante l'arco di vita del pavimento.

IL PARQUET LAMINATO : Il parquet laminato si presenta con colorazioni anche differenti, dato che è interamente rivestito da una pellicola superficiale che riproduce fedelmente l'aspetto dei vari legni. La parte centrale e' formata da un pannello in fibre di legno e leganti resinosi Questa tipologia è molto resistente, e si presta dunque ad ambienti soggetti a traffico molto intenso, ma è sicuramente meno bello del parquet in legno. Il parquet laminato non si leviga, si deterge per togliere eventuali segni di usura e passaggio, anche utilizzando la monospazzola con disco abrasivo verde o blu, impiegando pochissima acqua per non consentire infiltrazioni di umidita' nel sottopavimento con conseguenti ristagni che ne determinano un rigonfiamento e una deformazione della superficie. Esistono inoltre detergenti brillantanti antistatici per la cura dei laminati e specifiche cere metallizzate che ne accentuano la brillantezza e sono di facile ripristino.

Numerose sono le essenze impiegate per realizzare le pavimentazioni e ognuna di esse determina la qualità del parquet. In genere sono classificate in base a dei parametri ben precisi, se consideriamo la pigmentazione naturale possiamo distinguere quattro gruppi: i legni chiari, i legni rossi, i legni bruni e i legni scuri.

 

DIERRE FLOOR CARE esegue trattamenti di ripristino delle pavimentazioni in parquet e legno secondo tecniche tradizionali utilizzando attrezzature e prodotti di ultima generazione che non producono impatto ambientale. Si effettuano inoltre operazioni di recupero di parquet vecchi, trattamento antitarlo  e trattamenti di antichizzazione.

 

ripristino LEGNO E PARQUET