cementine e graniglie

       
    la produzione cementine
    decorate
       
    cementine
    monocolore
    graniglia

caratteristiche

Le cementine vengono introdotte alla fine dell'800, grazie alla produzione del cemento portland.

L'utilizzo di questo tipo di cemento, economicamente piu' vantaggioso e piu' "lavorabile", favorisce in quel periodo la produzione ed il largo utilizzo delle cementine. Conosciute anche come pastine di cemento, sono formate da un impasto di sabbia, cemento ed ossidi ferrosi colorati. Le cementine sono costituite da due strati che sono poi compressi tra loro: il primo strato, di circa 2 cm di spessore, e' composto da cemento e sabbia. Questo costituisce la base del mattone. Il secondo strato, dello spessore di alcuni millimetri, e' formato da cemento, sabbia fine ed ossidi colorati di ferro che vengono colati in apposti stampi, e che ne conferiscono la trama ed il colore. Quest'ultimo strato e' la pastina di cemento. La pressatura favorisce l'eliminazione dell'umidita', e dopo l'asciugatura i due strati si legano tra loro costituendo un corpo unico.

Le cementine possono essere monocolore o con splendide trame geometriche e decorazioni. Le troviamo in forma di mattonelle quadrate o esagonali. Le cementine sono resistenti e durevoli, ma con l'usura,  con l'azione di calpestio e di frequenti lavaggi ( spesso con detergenti non idonei ) perdono di vitalita'. Essendo un materiale poroso tende ad assorbire liquidi, e le stuccature delle fughe con il tempo si deteriorano. Vanno pertanto opportunamente trattate al fine di restituirgli l'aspetto originario, pur conservando il fascino dell'epoca liberty.

Le pavimentazioni in graniglia di marmo, come le cementine, nascono alla fine del xix secolo.

Sono la naturale evoluzione dei pavimenti alla veneziana e dei seminati di scuola genovese. Le graniglie hanno trovato grande applicazione nell'edilizia popolare tra gli inizi del '900 e gli anni '50 e '60, e dopo un periodo di decadimento, oggi sono state riscoperte e rivalutate e stanno tornando d' attualita'. Come le cementine, anche le graniglie vengono prodotte dalla pressatura di sabbia, cemento e ossidi ferrosi che ne conferiscono la colorazione, ma a questi pigmenti vengono aggiunti polvere e granuli di marmo finissimi. Le graniglie sono disponibili in diverse tinte e con diverse trame e fantasie ed esaltano gli ambienti in cui sono presenti. Generalmente le troviamo in formati quadrati 20x20 ( dette marmette ), o con dimensioni piu grandi ( marmettoni ).

Le pavimentazioni in graniglia di marmo sono caratterizzate da una resistenza molto elevata, oltre che da una grande durevolezza nel tempo. La graniglia di marmo, grazie alla sua particolare composizione, è in grado di costituire il materiale più idoneo per locali particolarmente soggetti a calpestio ed usura. Rispetto ai pavimenti in marmo , quelli in graniglia sono piu' resistenti all'assorbimento di sostanze liquide, oltre ad essere restii ad accumuli di sporco e macchiabilita'. Con il passare del tempo, soprattutto la parte cementizia subisce un ritiro ed un logoramento, e questo da luogo a fessurizzazioni e crepe che vanno poi ripristinate, e i granuli di marmo perdono brillantezza.

 

DIERRE FLOOR CARE effettua interventi di recupero e trattamento delle pavimentazioni in cementine e graniglia, con metodologie non invasive che rispettano questo tipo di rivestimenti e ne ripristinano la bellezza originaria

 

ripristino cementine e graniglie